image2 image3 image1

Home

Login

Register

REGISTER

*
*
*
*
*
Fields marked with an asterisk (*) are required.
Benvenuti nel mio sito !!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 07 Luglio 2007 09:54

Salve a tutti, io sono Giacomo, un ragazzo appassionato di sport da anni, questo sito è nato da poco e in via di sperimentazione, e si occuperà dell attività sportiva in tutte le fasce di età, abbinata ad una corretta alimentazione. Uno dei miei obbiettivi è di far diventare consuetudinario lo sport nella vita di ognuno. Tra i primi pensieri che ci vengono in mente riguardo lo sport sono di fatica e stanchezza mentre io propongo una visione piu di svago, libertà, leggerezza. Personalmente ho da sempre amato il nuoto, per tanti aspetti al di là della semplice passione, come i numerosi benefici visibili e riscontrati in chi vi si applica. Tra le qualità uniche del nuoto, vi sono : l assenza di gravità ( ottimo per le articolazioni ), la molteplicità motoria dei gruppi muscolari, la proporzionalità della crescita di essi, ed il loro mantenimento nel tempo.

Ultimo aggiornamento Venerdì 14 Settembre 2012 19:13
 
 
L'apprendimento sportivo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 10 Ottobre 2006 23:15

E' ancora abitudine di molte persone considerare l'apprendimento del nuoto come l'acquisizione di una sequenza di tecniche sportive per spostarsi più velocemente nell' acqua. Il nuoto è espressione di carattere pedagogico-psicologico, un processo che investe aspetti più complessi, articolati e profondi che coinvolgono l'individuo nella sua unicità psico-fisica. Le motivazioni che ci spingono a frequentare un corso di nuoto possono essere di varia natura, di carattere fisiologico approccio al movimento dimagrire, tonificare,  o psicologico come l'autorealizzazione, stima, conoscere e capire. Ci sono poi le motivazioni alla pratica sportiva che sostengono comportamenti orientati verso l'attivita motoria praticata, come il gioco agonistico, avere successo personale, aderire a modelli estetici di un certo tipo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Agosto 2013 11:36
 
 
FItness e Alimentazione PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 07 Luglio 2007 09:54

Il Fitness e l'Alimentazione accompagnano la vita di tutte le persone con una meta sportiva, cioè con un'obbiettivo personale che sia tonificare o bruciare i grassi. Nell'iniziare un'attività sportiva: aerobica come il passeggiare, la corsa o la bici, o anaerobica come la palestra o l'apnea ,vi sono delle regole di efficienza da non trascurare:

-non saltare il riscaldamento ad esempio della palestra come il tapisluran o la ciclette, il corpo alla giusta temperatura di esercizio, è un pò come il motore di una macchina, migliora la rese e ti evita possibili infortuni

-Alimentarsi in modo corretto cioè iniziare un'attività sportiva 60 minuti dopo aver mangiato solamente cibi a base di glutine come la pasta il pane la pizza bianca o il riso non conditi con esagerazioni. Importante è di non scordarsi l'acqua in palestra. Arrivare all'allenamento con solo il caffè o con delle proteine nell'organismo ( cioè avendo mangiato carne o legumi prima dell'attività ) è la situazione peggiore e la resa sportiva è nulla

-la flessibilità è tutto e il non eseguire almeno qualche minuto di stretching all'inizio e al termine dell'attività sportiva riduce notevolmente la possibilità di recupero dell'allenamento ed i muscoli vi faranno un pò male ed al tempo stesso espone a infortuni nel tempo

-quando la giornata è stata dura non avere rimorsi, salta la seduta di allenamento e fatti un bel giro in bici o una lunga passeggiata di almeno 5 km. Arrivare eccessivamente stanchi ad un allenamento significa farlo male e per giunta rischiare qualche trauma

-il giusto peso aiuta la crescita muscolare e il bruciore del grasso come riserva energetica del proprio corpo, quindi usa dei pesi che ti permettano di arrivare fino all'ultima ripetizione  non di più o di meno

-le gambe sono il motore del corpo e non soltanto perchè ti portano in giro : quando le alleni migliora tutto compreso soprattutto l'equiliblrio e la stima in se stessi

-INCLUDI NEL TUO PIANO DI LAVORO ALMENO 2 o 3 ALLENAMENTI AEROBICI ALLA SETTIMANA A RITMO E VELOCITA CONTROLLATA SENZA FAR TROPPO INALZARE LA FREQUENZA CARDIACA-come ad esempio puoi includere la corsa per 40 - 35 minuti a ritmo lento ma costante

-abbina sempre agli esercizi una corretta respirazione ed espirazione su ogni singola ripresa

Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Dicembre 2012 08:49
 
   
Batti il grasso in 35 minuti PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 20 Agosto 2004 10:11

Nella cultura occidentale il grasso in eccesso è considerato antiestetico mentre altre culture lo considerano positivamente attribuendogli figure di bellezza e prosperità. Qualsiasi sia la vostra posizione culturale una cosa è certa:

i grassi e i lipidi nella giusta percentuale e non in eccesso sono elementi essenziali per un corretto funzionamento del nostro organismo.

Tra le sue funzioni il grasso contribuisce a isolare l'organismo dall'ambiente esterno, protegiendolo dal freddo, e in moderata quantità contribuisce ad un corretto funzionamento del sistema immunitario.

L'eccessiva magrezza o grassezza, espone l'individuo a vari rischi :

- l'obesità porta l'individuo incontro a problematiche di tipo cardiovascolare come l'ipertensite arteriosa, infarto cardiaco ed altri generi di malori come il diabete, l'ictus celebrale, l'insufficenza respiratoria, gotta e displitemie.

Per capire le condizioni di gravità dell'eccesso del proprio peso è necessario calcolare L'INDICE DI MASSA CORPOREA (IMC) che si ricava con l'operazione seguente : P:AXA PESO DIVISO ALTEZZA PER ALTEZZA per esempio peso 88 kg e sono alto 1,70 cm, calcolerò 88 : 1,70 x 1,70 = 88 : 2,89 = 30,4 che corrisponde ad una obesità di primo livello. L'interpretazione tradizionale definisce normale le condizioni di un soggetto maschio che ha L'IMC  compreso fra 20 e 25 mentre definisce obeso chi ha L'IMC superiore al parametro 30.

Il tempo nello sport è tutto, per esempio per dimagrire l'organismo umano ha bisogno di 35 - 40 minuti di attività aerobica 2 volte a settimana, perchè sviluppa un'ormone che brucia le cellule adipose cioè il grasso in eccesso che svolge funzione di riserva energetica.

-ecco perchè fare attività fisica è indispensabile: bruciando calorie, spinge appunto l'organismo a rifornirsi dai depositi adiposi cioè di grasso.

-il calcolo ( solo indicativo perchè ogni persona è a se ) è semplice : fino alla giovane età 30 anni un uomo di struttura media occorrono circa 1500 - 1600 calorie per il metabolismo di base, e altre 300-400per la vita di relazione.

-se la dieta è di 2000 calorie ( ricordo che la colazione deve essere bilanciata tra carboidrati e proteine, il pasto prima dell' allenamento solo di carboidrati semplici e la cena sempre con una presenza maggioritaria delle proteine per ricostruire la massa muscolare) andrà in pari. Se fa sport dovrà attingere ai depositi adiposi.

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Agosto 2013 10:08
 
 
Diete: ipolipidica iperproteica ipoglicidica PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 07 Luglio 2004 11:54

A seconda dell'obbiettivo personale sportivo vi sono 3 differenti diete da apllicare

Ultimo aggiornamento Martedì 04 Dicembre 2012 12:36
 
   


Pagina 1 di 2